Nuove proroghe per il Testo Unico - Gazzetta ufficiale del 31 dicembre 2008, n. 304

Nel Decreto Legge in argomento sono contenute le disposizioni relative alle modifiche, già preannunciate, al Decreto Legislativo 81/08 con un parziale dietrofront sulle proroghe in tema di sicurezza sul lavoro rispetto a quanto scaturito dal Consiglio dei Ministri del 18 dicembre 2008 in cui era stato approvato il Decreto Legge.

Le modifiche apportate al D.Lgs.81/08 (Capo XI, art. 32 del Decreto Milleproroghe) riguardano il differimento al 16 maggio 2009 della:

- Valutazione dei Rischi da Stress da lavoro correlato (art. 28, comma 1, D.Lgs. 81/2008);

- Data certa del Documento di Valutazione dei Rischi - DVR (art. 28, comma 2 del D.Lgs. 81/2008);

- Comunicazione all'INAIL o all'IPSEMA dei dati, per fini statistici e informativi, relativi agli infortuni sul lavoro che comportino un'assenza dal lavoro di almeno un giorno escluso quello dell'evento, mentre a fini assicurativi, trasmissione delle informazioni relative agli infortuni sul lavoro che comportino un'assenza dal lavoro superiore a tre giorni (art. 18, comma 1, lettera r) D.Lgs. 81/2008);

- Divieto delle visite mediche preassuntive (art. 41, comma 3, lettera a) D.Lgs. 81/2008).

Si tratta quindi di un rinvio mirato solo su alcuni aspetti delle misure relative alla sicurezza nei luoghi di lavoro.

Pertanto, dal 1° gennaio 2009 sono in vigore tutti gli adempimenti previsti dal D.Lgs.81/2008 con relative sanzioni, in particolare l'obbligo di aggiornare ed integrare il Documento di Valutazione dei Rischi DVR (fatto salvo la valutazione dei Rischi da Stress lavoro correlato) e di realizzare il Documento Unico di Valutazione dei Rischi da Interferenze (DUVRI) anche per appalti già in essere prima del 25 agosto 2007 (art. 26, comma 3, terzo capoverso D.Lgs.81/2008 e comma 5, penultimo periodo del D.Lgs. 81/08).

Ad ogni buon conto il testo dell'articolo 32 del Decreto Legge in argomento è il seguente:

'Art. 32 - Modifiche al Decreto Legislativo 9 aprile 2008, n. 81'
1. Le disposizioni di cui agli articoli 18, comma 1, lettera r), e 41, comma 3, lettera a), del D.Lgs.81/08, e successive modificazioni, si applicano a decorrere dal 16 maggio 2009.

2. Il termine di cui all'articolo 306, comma 2, del D.Lgs.81/08, e successive modificazioni, con riferimento alle disposizioni di cui all'articolo 28, commi 1 e 2, del medesimo Decreto Legislativo, concernenti la valutazione dello stress lavoro-correlato e la data certa, è prorogato al 16 maggio 2009.'

Per ulteriori informazioni contattaci cliccando sul bottone qui sotto.



 

 

Sicurezza sul lavoro Milano, Bergamo, Novara, Vercelli, Bologna, Modena, Reggio Emilia, Roma